Software proprietario in Fedora (all'interno lista software CAD)

56 risposte [Ultimo messaggio]
Ritratto di marcosan
marcosan
(Junior)
Offline
Junior
Iscritto: 06/03/2011
Messaggi: 25

Forse non mi sono spiegato Wink Non sono a favore di questo o quell'altro programma, liberta` vuol dire scegliere...anche di usare Microsoft se uno vuole...ma la domanda era:

Citazione:

Ringraziando il cielo non uso software proprietario per lavoro ma quanti di voi hanno la possibilità o la "forza" di usare solo software libero anche al lavoro?

Ecco al momento la suite Microsoft Office purtroppo non e` pienamente sostituibile su un ambiente di lavoro tutto qui. Se poi si deve interagire con presentazioni fatte in Power Point, lasciam perdere. Distribuire i dati in PDF, se non devi elaborarci anche dei dati puo` andar bene...altrimenti cosa ci faccio con un PDF? Wink Non sto dicendo che non "si possa fare" in privato, ma se devo interagire in ambito lavorativo non posso rimpiazzare completamente il tutto senza ricorrere a software propietario.

Ciao

Ritratto di Cielito
Cielito
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 03/03/2011
Messaggi: 166

marcosan ha scritto:

Non sono a favore di questo o quell'altro programma, liberta` vuol dire scegliere...anche di usare Microsoft se uno vuole...


Parole Sante.
Non riesco e non riuscirò mia a capire perchè ci sia così tanto estremismo in questi casi. Promuovere l'opensource "obbligando" ad usarlo, criticando tutto ciò che non è OS, non è certo il modo migliore per farlo, a mio parere. Diciamo ciò che può fare, ma anche ciò che non può fare (ancora), perchè nascondendo le verità ci diamo la zappa sui piedi da soli. E' un po' come promuovere la pace facendo la guerra a chi nn la pensa come noi.

Ritratto di sagitter
sagitter
(Collaboratore)
Offline
Collaboratore
Iscritto: 04/01/2011
Messaggi: 1320

@marcosan

Citazione:

Allora mi sai dire come fare per fare una semplice cosa che non ho capito come fare...te ne sarei grato

Apri una discussione apposita. Wink

Ritratto di sagitter
sagitter
(Collaboratore)
Offline
Collaboratore
Iscritto: 04/01/2011
Messaggi: 1320

Rimango dell'opinione che se si riuscisse a non usare software proprietario in ambito lavorativo sarebbe meglio non solo per le tasche. Ma dovrebbe essere una rivoluzione generale, non un'iniziativa di alcuni.

Finché si pensa che per scrivere quattro righe o creare un foglio di calcolo o una presentazione o creare un progetto o modificare immagini servano per forza i soliti programmi proprietari strapagati e schiavizzanti , c'é poco da fare.
Fa parte del sistema: tu mi paghi per avere una cosa indispensabile/unica che solo io ti posso dare.

Non è vero !

Ritratto di Cielito
Cielito
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 03/03/2011
Messaggi: 166

sagitter ha scritto:

Finché si pensa che per scrivere quattro righe o creare un foglio di calcolo o una presentazione o creare un progetto o modificare immagini servano per forza i soliti programmi proprietari strapagati e schiavizzanti , c'é poco da fare.
Fa parte del sistema: tu mi paghi per avere una cosa indispensabile/unica che solo io ti posso dare.

Non è vero !


Non c'è ombra di dubbio.
Ma queste semplici operazioni che hai citato rappresentano l'attività che una persona può fare in casa. Sul lavoro credo servano software professionali in ambiti specifici (vedi: CAD, Studi di Commercialisti,...). Creiamo gli strumenti per lavorare seriamente, il resto verrà da sè.

Ritratto di amontag
amontag
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 06/01/2011
Messaggi: 446

Cielito ha scritto:

sagitter ha scritto:

Finché si pensa che per scrivere quattro righe o creare un foglio di calcolo o una presentazione o creare un progetto o modificare immagini servano per forza i soliti programmi proprietari strapagati e schiavizzanti , c'é poco da fare.
Fa parte del sistema: tu mi paghi per avere una cosa indispensabile/unica che solo io ti posso dare.

Non è vero !


Non c'è ombra di dubbio.
Ma queste semplici operazioni che hai citato rappresentano l'attività che una persona può fare in casa. Sul lavoro credo servano software professionali in ambiti specifici (vedi: CAD, Studi di Commercialisti,...). Creiamo gli strumenti per lavorare seriamente, il resto verrà da sè.

ti voglio raccontare come Autocad sia diventata così importante: in altra era (vista la mia età) si usavano altri programmi addirittura in Unix, poi regalando licenze e tollerando che tutti lo crackassero è diventato uno standard di mercato, adesso fanno i soldi uscendo con una versione all'anno e sul lavoro molti (ma non tutti) comperano la licenza aggiornata.
Altro che alternativa tra due mondi (proprietario/open source): a questo aggiungi che fa figo avere i programmi craccati (e poter dire che hai Autocad).
Adesso che il modello si sta spostando nel far pagare non il programma ma l'assistenza, ne vedremo delle belle
Vale anche per MsOffice, probabilmente il rapporto tra regolari/craccati e 1/10 considerando anche le aziende/uffici.
Questo non vuol dire che io debba usare x forza programmi proprietari (soprattutto quelli craccati, senza alcuna garanzia di qualità)

antonio m

Ritratto di Cielito
Cielito
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 03/03/2011
Messaggi: 166

amontag ha scritto:

...tollerando che tutti lo crackassero è diventato uno standard di mercato...


Si la sapevo Smile Fatto sta che allo stato attuale il .dwg è lo standard. Quindi che si fa ora? Troviamo un modo per far diventare lo standard il .dxf così possiamo usare qcad? Oppure creiamo un software nativo .dwg all'altezza della controparte proprietaria?
Guarda, voglio fare l'avvocato del diavolo. Fingiamo che tu, dopo avermi convinto che Linux è esponenzialmente migliore di Windows, tu voglia farmelo utilizzare a lavoro. Ok; io uso per il 95% dell'orario lavorativo (il 5% è facebook, ma nn garantisco la veridicità delle percentuali ^^) Autocad. Sei in grado di permettermi di lavorare, come minimo, nello stesso modo, con la stessa produttività, velocità, interoperatività (esiste?) con altri studi, ecc ecc, con un software OS? E dico come minimo perchè prima mi hai descritto quanto sia più potente, stabile, migliore Linux di windows, quindi mi aspetterei un software con tale distacco rispetto al software disponibile per windows.
Ok, quindi ne sei capace? Credo proprio di no! Purtroppo.
Perchè devo rischiare il mio lavoro per la causa OS? Se mi dai gli strumenti per farlo, allora lo faccio, altrimenti devo per forza restare legato dove sono, altrimenti non lavoro.
Sbaglio?

Ritratto di amontag
amontag
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 06/01/2011
Messaggi: 446

Cielito ha scritto:

amontag ha scritto:

...tollerando che tutti lo crackassero è diventato uno standard di mercato...


Si la sapevo Smile Fatto sta che allo stato attuale il .dwg è lo standard. Quindi che si fa ora? Troviamo un modo per far diventare lo standard il .dxf così possiamo usare qcad? Oppure creiamo un software nativo .dwg all'altezza della controparte proprietaria?
Guarda, voglio fare l'avvocato del diavolo. Fingiamo che tu, dopo avermi convinto che Linux è esponenzialmente migliore di Windows, tu voglia farmelo utilizzare a lavoro. Ok; io uso per il 95% dell'orario lavorativo (il 5% è facebook, ma nn garantisco la veridicità delle percentuali ^^) Autocad. Sei in grado di permettermi di lavorare, come minimo, nello stesso modo, con la stessa produttività, velocità, interoperatività (esiste?) con altri studi, ecc ecc, con un software OS? E dico come minimo perchè prima mi hai descritto quanto sia più potente, stabile, migliore Linux di windows, quindi mi aspetterei un software con tale distacco rispetto al software disponibile per windows.
Ok, quindi ne sei capace? Credo proprio di no! Purtroppo.
Perchè devo rischiare il mio lavoro per la causa OS? Se mi dai gli strumenti per farlo, allora lo faccio, altrimenti devo per forza restare legato dove sono, altrimenti non lavoro.
Sbaglio?

Tu involontariamente confermi che Autocad è l'unico software che costringe ad usare Windows: ma dove non è necessario Autocad, e sono la maggioranza, non c'è motivo ad usare Windows, tant'è che la sua fetta di mercato è stata rosicchiata e non poco da Apple, nonostante i prezzi poco popolari.C'è la pazzia di spendere soldi per gli antivirus, per la loro gestione (il personale dedicato), per una gestione di rete scadente e con scarsa sicurezza.Adesso poi che Android viene portato sui Netbook (vedi Googlechrome) voglio vedere come si comporterà il gigante di Redmond
A oggi rimango dell'opinione che chi disegna dovrebbe avere una rete con stazioni Autocad, e non andare su Internet che può essere fonte solo di casino.....i disegni li puoi far vedere anche in PDF, se non lavori in modo collaborativo non c'è bisogno di inviare dwg..
Pensa comunque che io lavoro il Linux con Draftsight e per quello che faccio io non ho trovato problemi di compatibilità, fino a Autocad 2010 leggo tutto: quanti hanno poi Autocad 2010 e successivi regolari??

antonio m

Ritratto di Cielito
Cielito
(Geek)
Offline
Geek
Iscritto: 03/03/2011
Messaggi: 166

amontag ha scritto:

Tu involontariamente confermi che Autocad è l'unico software che costringe ad usare Windows: ma dove non è necessario Autocad, e sono la maggioranza, non c'è motivo ad usare Windows, tant'è che la sua fetta di mercato è stata rosicchiata e non poco da Apple, nonostante i prezzi poco popolari.


Io parlavo di autocad e dwg in seguito al mio discorso che nel lavoro spesso si usano standard e quindi a questi ci si deve adeguare. Anche in Apple c'è un sostituto di autocad credo. Se l'hanno fatto lì, non lo si può fare anche nel mondo Linux?

Ritratto di amontag
amontag
(Monster)
Offline
Monster
Iscritto: 06/01/2011
Messaggi: 446

perchè Draftsight non ti va bene??? anche se non è open, ma qui credo che si inneschi il discorso se un file dwg è un file aperto di scambio aperto, o filosoficamente (e sottolineo filosoficamente) non si dovrebbe usare dxf (che è più grande, bla, bla, bla) che garantisce l'interscambio con qualunque programma di grafica e Autocad non aggiornato.
Se poi ti aspetti che Drafsight sia un prodotto maturo e che l'utente non debba partecipare al suo sviluppo segnalando bugs etc, beh, sei fuori strada, ma non lamentarti se continuerai ad usare Autocad.

Ripeto la domanda: secondo te quanti usano Auotcad 12 (probabilmente una minoranza) si ricordano di trasformare il file in una versione retro-compatibile (che a sua volta diventa molto grande..)???

antonio m