La migliore distribuzione Linux del 2011 è...

Lun, 02/01/2012 - 15:57
Ritratto di texermex

La migliore distribuzione Linux del 2011 è...

Inviato da texermex 1 commento

Ad ogni inizio anno, arrivano improbabili classifiche su qualsiasi argomento. Il miglior film del 2011, il migliore attore del 2011, il miglior cd del 2011, eccetera. Poteva mancare una classifica delle distribuzioni Linux? No. E infatti Dedoimedo ci propone un articolo dal titolo "And the best distro of 2011 is..."

http://www.dedoimedo.com/computers/best-distro-2011.html

L'autore mette le mani avanti e dice:

"Sono assolutamente sicuro che questo articolo registrerà tanti consensi quanto odio e critiche, e la opinabile classifica con Ubuntu 11.10 al primo posto farà arrabbiare molti utenti Linux di lunga data. Ma questa è la semplice realtà, è la mia opinione, prendere o lasciare".

D'accordo, però ci sono delle stranezze che non possono passare inosservate.

Stranezza numero 1.
Ci sono solo 5 posti in classifica. In genere sono 10.

Stranezza numero 2.
Alla voce "Fedora", Dedoimedo ci dice che:

"Ma in effetti, Fedora 16 KDE è la release più stabile e meno intrusiva che io abbia mai testato da molti anni a questa parte, e probabilmente la più completa e la più lontana dalla categoria 'beta-quality' mai vista fino ad oggi".

Resta da capire cosa voglia dire in italiano "intrusive" riferito ad una distribuzione. Ma al di là di questo "lost in traslation", lette queste parole, uno si aspetterebbe un piazzamento discreto in classifica. Invece Fedora viene relegata nella categoria "Altre distribuzioni in ordine sparso", assieme a Puppy Linux e a Scientific Linux (che è RHEL con software scientifico aggiuntivo, ed è usata dal CERN e dal Fermi Lab).

Stranezza numero 3.
OpenSUSE, Mandriva, Mageia, Mepis, PCLinuxOS, Sabayon e persino Debian non vengono citate affatto!

Stranezza numero 4.
La seconda piazzata è CentOS 6.2 (ossia RHEL 6.2). Ora, CentOS è un'ottima distribuzione (soprattutto per i server e i desktop aziendali) e può essere adattata a desktop casalingo (eliminando i pacchetti server ed aggiungendo qualche repository). Non è adatta ai principianti, ma se un utente ha un pò di esperienza può usarla con profitto. Il problema è che CentOS è strettamente imparentata con Scientific e Fedora, e visto il trattamento riservato alle ultime due, stupisce una CentOS 6.2 al secondo posto! Vediamo le motivazioni:

"CentOS 6, al secondo posto. La release, per me, maggiormente attesa. E, proprio come mi aspettavo, degna di essere usata sui miei computers di produzione. Ad un utente comune questa distro potrebbe sembrare un pò vecchia e arcaica. Invece, è basata su Fedora 12, che è uscita due anni fa circa. Comunque non fatevi ingannare dai numeri. CentOS è una "scheggia". E' super-leggera, super-veloce, super-stabile, con un molti anni di supporto, e sfoggia un GNOME 2 maturo e piacevole nell'aspetto. Ho scritto una manciata di articoli che spiegano come equipaggiare la vostra CentOS alla perfezione (installando i drivers Nvidia e alcuni repositories). Queste guide dovrebbero esservi di aiuto nel rendere la vostra CentOS moderna, utile e bella come voi la desiderate. Funzionerà affidabilmente e velocemente, senza alcun problema, almeno fino al 2017. E' un vero affare a costo zero".

Articolo bizzarro, ma contiene informazioni utili. "Da vedere anche se discutibile" come dicono i critici cinematografici.


In:



Commenti

Ritratto di sagitter
#1

Inviato da sagitter il Lun, 02/01/2012 - 17:28.

Re: La migliore distribuzione Linux del 2011 è...

Molto migliori i tuoi commenti sull'articolo che l'articolo stesso.

Le solite clessifiche redatte in base non si sa a cosa ma che va a finire sempre ad avere la solita nota distro al primo posto. A questa roba abboccano solo gli ultimi arrivati.

Niente di speciale. Cool